Il 10 aprile presso l’ISIS si è svolto il primo incontro del progetto ‘RES H/C Spread’. Il progetto coordinato da ISIS mira a definire i piani regionali per un migliore utilizzo delle fonti energetiche rinnovabili sia per il riscaldamento che per il raffreddamento, concentrandosi su sei regioni pilota in tutta Europa: Castilla y Leon (Spagna), Emilia Romagna (Italia), Riga (Regione Lettonia), Rodophe (Bulgaria), Macedonia occidentale (Grecia) e Salisburgo Regione (Austria). Le regioni selezionate rappresentano diverse zone climatiche d’Europa, per poter sviluppare metodologie e buone prassi da poter estendere a tutte le altre aree europee.

Uno dei primi compiti del progetto sarà costituire in ogni regione un Comitato Governativo del Paese (CGC), per sostenere l’attuazione dei piani e contribuire ad ottenere il consenso delle autorità regionali, delle parti interessate e dei rappresentanti dei cittadini. Seguendo un approccio partecipativo, il progetto vuole favorire il dialogo di tutte le parti coinvolte. A tal fine, RES H/C Spread ha stabilito leader per ogni paese, responsabili di interagire con i loro CGC, gestire i piani regionali RES H/C e diffondere il progetto a livello locale. Durante il kick-off meeting, il leader di ciascun paese ha illustrato la possibile composizione del proprio Comitato Governativo, evidenziando le potenziali sfide, ma anche modi e soluzioni per affrontarle. Il progetto ha appena lanciato un nuovo sito web, fornendo informazioni sugli obiettivi, i prossimi eventi e i risultati.

Ulteriori informazioni sono disponibili sul sito Res H/C Spread.